Increase font size Decrease font size Default font size
    default color green color blue color

box regione bernina

box stato civile

box esecuzioni fallimenti

box curatela-professionale

Home TUTTE LE NEWS Seduta del 24.10.2022
Seduta del 24.10.2022 PDF Stampa E-mail

Competenze finanziarie della Regione Bernina 

La Conferenza dei Sindaci ha preso atto del memorandum redatto da parte dello studio legale Caviezel Partner di Coira e approvato dall’Ufficio dei Comuni, volto a fare chiarezza sulle competenze finanziare all’interno della Regione.

Nel dettaglio, vi è la seguente suddivisione:

  • Per quanto riguarda le spese una tantum, fino a CHF 50'000 la competenza è della Conferenza dei Sindaci, per importi da CHF 50'000 a CHF 200'000 dopo la decisione della Conferenza dei Sindaci vi è la possibilità di indire un referendum facoltativo, mentre che per le spese oltre CHF 200'000 la decisione va sempre messa in votazione popolare a livello regionale;
  • Per le spese ricorrenti vi sono la stessa differenziazione ma le cifre sono le seguenti. Fino a CHF 25'000 decide la Conferenza dei Sindaci, da CHF 25'000 a CHF 50'000 competente è la Conferenza dei Sindaci con referendum facoltativo, oltre CHF 50'000 va indetta una votazione popolare a livello regionale.

Discarica regionale MdMII 

Per la prossima fase dei lavori di pianificazione e progettazione della MdM II, la Regione ha ricevuto le seguenti offerte:

  • da Marco Lardelli per la gestione del progetto fino alla fine del 2024 per un importo di CHF 22'509.30
  • dalla società Pagani + Lanfranchi SA per la Concessione MdM II per un importo di CHF 57'660.00

La Conferenza dei Sindaci ha accettato all’unanimità le due offerte.

La decisione inerente all’offerta di Pagani + Lanfranchi SA è soggetta a referendum facoltativo, ai sensi dell’articolo 26 dello Statuto della Regione Bernina. Il termine di 90 giorni per indire il referendum facoltativo scadrà il 15 febbraio 2023.

Strategia di sviluppo regionale 

All’interno di un progetto NPR (Nuova Politica Regionale) la Regione Bernina e Valposchiavo Turismo mirano a sviluppare e implementare con misure concrete le relative strategie fino al 2027. Il progetto, della durata di quattro anni, nel suo insieme ha un costo complessivo di spese e prestazioni proprie di poco superiore ai CHF 1'000'000, circa il 50% del quale viene sostenuto dal Cantone grazie ai contributi per i progetti NPR. Il processo per lo sviluppo della strategia di sviluppo regionale avrà inizio nel 2023 e ha come obiettivo primario quello di coinvolgere i gruppi d’interesse presenti sul territorio della Valposchiavo.

La Conferenza dei Sindaci decide di collaborare nel progetto NPR con una parte di prestazioni proprie e di stanziare un contributo di CHF 40'000 sui prossimi 4 anni, da destinare alla messa in atto delle misure a favore della strategia di sviluppo regionale.

Identità visiva Regione Bernina

Da alcuni anni a questa parte la grafica dei documenti ufficiali e soprattutto del sito della Regione Bernina non è più stata aggiornata e non è lineare e conseguente tra i vari uffici regionali. Nel corso degli scorsi mesi è stata elaborata una nuova versione dell’identità visiva della Regione e con questa la veste grafica del futuro sito.

La Conferenza dei Sindaci ha accettato all’unanimità il Brand Manual proposto.

Progetto interreg LiveLiness

Il progetto Interreg LiveLiness si è concluso nelle scorse settimane. Repower, che ha funto da capofila per la parte svizzera, ha illustrato alla Conferenza dei Sindaci i dati emersi, esprimendo la propria soddisfazione per l’utilizzo dei veicoli elettrici messi a disposizione tramite Mobility.

I costi totali del progetto per la parte svizzera sono stati di circa CHF 110'000, il 25% dei quali grazie al programma Interreg Italia-Svizzera 2014-2020 a carico del Canton Grigioni. La Regione Bernina ha contribuito al progetto con un contributo pari a CHF 14'000, così come tramite prestazioni proprie.

Sia il capofila che la Regione auspicano che il progetto possa avere un seguito e che grazie all’utilizzo dei veicoli elettrici si autofinanzi, allo scopo di ulteriormente implementare la mobilità sostenibile e condivisa in Valposchiavo.

Filiera Legno 100% Valposchiavo

In questi giorni sono stati contattati dal Polo Poschiavo e dall’Ufficio per lo sviluppo regionale della Regione Bernina tutti gli attori locali legati alla filiera del legno, con l’obiettivo d’informare e di coinvolgere un buon numero di professionisti attivi in valle su un possibile progetto da inoltrare entro giugno 2023, nell’ambito del Piano d’azione Legno della Confederazione.

Gli obiettivi del progetto sono rafforzare la filiera in Valposchiavo, sfruttare il marchio già conosciuto del 100% Valposchiavo e creare nuove cooperazioni tra settori diversi. Alla luce delle valutazioni e dell’interesse che susciterà il potenziale progetto, si decideranno le modalità con cui ulteriormente procedere a favore dello sviluppo della filiera del legno locale in Valposchiavo.

Poschiavo, 15.11.2022

Condividi questo articolo

 

Regione Bernina
Complesso Casa Besta
CH-7743 Brusio

T +41 81 839 15 00

e-Mail Segretariato


Utilizzando il sito www.regione-bernina.ch accetti il nostro uso dei cookie e trattamento dei dati personali, per una migliore esperienza di navigazione.

Protezione dati